Immagine
 Luna... di Carla
 

“Omettere di dire la verità è come mentire.”
Sindrome

 
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Carla (del 13/10/2010 @ 03:05:42, in Musica, linkato 1726 volte)

THINK TANK FESTIVAL 2010 - Music & Art - The new wave of clubbing
www.thethinktank.it

VENERDI 15 OTTOBRE - Opening night

Milano, 2010 - Arriva la prima edizione di una rassegna di musica ed arte a Milano. Un nuovo spazio per giovani artisti indipendenti nel campo della musica e dell'arte figurativa ed interdisciplinare.

L'iniziativa è nata con degli international awards in cui sono stati messi in palio più di 30 premi per giovani artisti provenienti da tutto il mondo. La giuria ha incluso Curt Smith (Tears for fears), Max Casacci (Subsonica), Jimmy Destri (Blondie), Alberto Ferrari (Verdena), Roger O'Donnell (The Cure), Luca Bergia (Marlene Kuntz), Morgan Fisher (Mott the Hoople), Andy (Bluvertigo) e molti altri.

L'evento si terrà al Live Forum all'interno del Mediolanum Forum di Assago e durerà 5 serate tra ottobre e novembre dall'aperitivo sino a tarda notte.

La giornata di apertura di Venerdì 15 Ottobre vedrà protagonisti in campo artistico il collettivo r-EVOLution (http://www.thethinktank.it/r-EVOLution.pdf) guidato da Linda Ferrari e Manusch Badaracco e che include Alessandro Minoggi, Matteo Suffritti, Elisa Marchesani, Francesca Lolli, Mattia ‘Barf’ Carne, Manu Zuccarota, Giacomo Pietro Boschi, Mister G.

Figli del trascendentalismo e dell'esistenzialismo, di quelli che volevano fare il '68 e di chi lo ha rinnegato, siamo stanchi di quei neofilosofi che propongono al mondo una nuova arte per pensare. Un secolo è passato dalla nascita del movimento dada e ancora oggi pensiamo che quel concetto mantenga la stessa forza di allora. Spezzate quindi le catene del classico e del neoclassico, noi non vogliamo soltanto un'arte contro l'arte. Bensì un'arte contro questa realtà, ovvero, contro la realtà di sempre. Vi mostriamo i fatti crudi, senza proporre ennesime scappatoie. A quelle pensateci voi.

Linda Ferrari (http://www.myspace.com/thedrunkenrabbit) è una giovane designer che ama ancora disegnare a mano libera, i suoi disegni prendono spesso forma di notte, sul bancone di qualche locale; i suoi personaggi possono ricordare i protagonisti di un film di tim burton ma decisamente più sexy, uno stile vagamente gotico ma più vicino e simpatizzante a quello di Dita Von Teese. Un'Alice metropolitana che ha deciso di varcare il misterioso buco nel terreno, per finire gettata in una metropoli piena zeppa di architetture effimere, zucchero, graffi, panna, gioie e dolori e cappellai matti. Un mondo in cui trovano spazio eleganti colate di sangue provenienti da cuori di principesse sempre all'ultima moda, conigli e bambine che scherzosamente e affettuosamente si penetrano con coltelli dalle lunghe punte affilate, il tutto contornato da perle, pizzi, merletti e vertiginosi tacchi alti.

Marydolls (http://www.myspace.com/marydolls) da Brescia sono i vincitori del Premio della critica Rockstar assegnato da Daniel Marcoccia e Andrea Paoli e protagonisti della serata. Progetto nato nel '98 con l’idea di creare un power trio d’ispirazione seattleiana. Il percorso della band prende la direzione artisti voluta approdando in Mizar Records con la pubblicazione dell’album d’esordio “Liquerizia-Brain”. Più di cento concerti all'attivo grazie a Triciclo Concerti e Lunatik tra i quali live con Verdena, Marlene Kuntz ed altri. Il 22 Giugno '08 aprono la giornata conclusiva dell'Heineken Jammin' Festival esibendosi sul main stage con Police, Stereophonics e Alanis Morisette.

Gringoise (http://www.myspace.com/gringoise) da Monza sono una proposta con richiami grunge, advantgarde e brit pop.
Negli anni '00 si trasferiscono a Milano, viaggiano e registrano trovando ispirazione per “only à Paris” (2007), primo disco. Ora con “Suonerie per cellulari” (2009, regstrato per metà in una guesthouse a Utrecht) portano un messaggio post-grunge affascinato dalla Micromusic, ovvero una musica 8bit analogica dal sapore retrò con le chitarre.

Gonzaga! (http://www.sonicbids.com/gonzaga) da Lucca sono sicuramente la rivelazione dei Think Tank Awards 2010 come vincitori assoluti per lo spessore della proposta artistica, che richiama artisti come Radiohead, Muse, Battiato, Depeche Mode and Prodigy. Verranno intervistati da LifeGate Radio in vista del loro concerto della giornata di apertura.

Guttemberg & Virgi (http://www.myspace.com/guttenbergevirgi) vi cattureranno in un vortice con echi dei Velvet Underground ai tempi di Nico. Una proposta dalle sonorità vintage e salsa rock di rara intensità.

In apertura Remington (http://www.myspace.com/theitalianremington), che descrivono la loro musica come un ragazzo con un paio di stivaletti e una camicia a quadri che suona una rickenbacker e fuma marijuana!, Doc Brown (http://www.myspace.com/docbrownitaly), una fresca proposta pop-rock prodotta dai Kitchen Studio (Bluvertigo, Antonella Ruggero) – partner degli awards che produrrà i Verderame da Roma, Supernova (http://www.myspace.com/supernovaweb), un'alternative rock band con influenze anni '70 sempre alla ricerca di nuove sonorità e alla voglia di sperimentare, Klimt (http://www.myspace.com/klimtita) menzionati agli awards e Mirta con Francesco Saverio Gliozzi al violoncello, cantautrice che inizia a comporre la sua musica dopo un viaggio in Sud America che le cambia la vita. Mirta (http://www.myspace.com/mirtaj) conquista il pubblico con l’immediatezza delle sue canzoni, dirette, forti e poetiche, intime, collettive.

A conclusione della serata la party crew degli STROOYAA (http://www.myspace.com/strooyaa) vi farà ballare per tutta la notte. Il progetto partirà con un electro live & vocalist sino a quando non sarete pronti per danzare su note dance, funk ed electro e perdervi nella notte.

Lo spot promozionale nasce da un'idea del regista Fausto Caviglia. “Stanco dei soliti suoni? Vieni al Think Tank Festival” è lo slogan dietro al quale si cela il tema della fuga dalla confusione e dal frastuono metropolitano verso la ricerca e creazione di nuovi spazi espressivi. Hanno partecipato al progetto Alessandro Arcordia (voce), Francesca Bonfanti (attrice), Diego Villalón e César Chacana (motion graphics), Barbara Bernardi (editing), Emanuele Platania (grafiche) e The Mirrors per la musica.

L'evento è attento a tematiche sociali. In collaborazione con GREENPEACE si darà attenzione all'importanza dell'ecosostenibilità anche grazie all'utilizzo di carta riciclata 100% (Cyclus certificata FSC Ecolabel) per la promozione dell'evento grazie a Grafiche ATA. Con l'entusiasmo di Mario Riso si supporterà Rezophonic a favore di AMREF per la costruzione di pozzi d'acqua in Africa, per ricordarci del privilegio in cui viviamo rispetto ad altre popolazioni nel mondo. Grazie ad ABA (Associazione Bulimia, Anoressia, Obesità e Disturbi alimentari) si cercherà di comunicare come perdite affettive importanti, abbandoni, abusi e traumi infantili possano essere causa di un disagio esistenziale profondo che può essere espresso attraverso disturbi del comportamento alimentare.


PROGRAMMA

VEN 15 OTTOBRE


h 18:00 Collettivo d'arte: r-EVOLution (Linda Ferrari, Manusch Badaracco, Alessandro Minoggi, Matteo Suffritti, Elisa Marchesani, Francesca Lolli, Mattia ‘Barf’ Carne, Manu Zuccarota, Giacomo Pietro Boschi, Mister G.)

h 18:00 Live: Strooyaa (electro live), Gringoise, Marydolls, Guttemberg & Virgi, Gonzaga!, Remington, Doc brown, Supernova, Klimt, Jazz Quartet, Mirta (con Francesco Saverio Gliozzi al violoncello)

h 24:30 Dj set: Strooyaa


CON IL PATRONATO DI
Regione Lombardia

CON IL PATROCINIO DI
Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministro della Gioventù
Comune di Milano – Assessorato alla Cultura e Assessorato alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali

PARTNER CULTURALE
Arci

MEDIA PARTNERS
MySpace, Rai Music, Repubblica TuttoMilano, Live! Sky Tv, Lifegate Radio, Exibart, Jam, InSound, Raro!, Beat, Tillate.com

ACT SOCIALLY!
Rezophonic per AMREF (Costruzione pozzi d'acqua in Africa), GREENPEACE (Salvaguardia dell'ambiente), ABA (Associazione Bulimia, Anoressia e disordini alimentari)

LOCATION
Live Forum http://www.liveforum.it (Mediolanum Forum di Assago) via G.di Vittorio, 6 – Assago (Milano) Parcheggio gratuito
Il Live Forum è situato all’interno del Mediolanum Forum di Assago, di fronte all’ingresso del Teatro della Luna e dispone di un ampio parcheggio gratuito. Dalla tangenziale o dall’autostrada prendere l’uscita ASSAGO MILANOFIORI, una volta arrivati alla rotonda di fronte al Mediolanum Forum, seguite per il PARK B.
Per maggiori informazioni si rinvia ai siti ufficiali del club LIVE FORUM e del MEDIOLANUM FORUM.

ORARI
ore 18:00 Vernissage, ore 18:00 Live, ore 24:30 Dj Set

TICKETING E CONSUMAZIONI
1 serata 10/11/12 euro (ridotto, prevendita, intero)
5 serate 35/37/40 euro (ridotto, prevendita, intero)
Consumazioni: 4/5/6 euro (analcolico, birra media, cocktail)
http://www.thethinktank.it/abbonamentifestival.html  
http://www.mailticket.it/

ACCREDITI STAMPA
press@thethinktank.it

DIREZIONE ARTISTICA e PRODUZIONE
Marco Ortensi per conto dell'Associazione culturale Think Tank

PROMO VIDEO!
http://www.facebook.com/video/video.php?v=1581370889235&ref=mf

 
Di Carla (del 30/10/2010 @ 04:03:45, in Musica, linkato 1461 volte)

ARTISTA SELEZIONATO

Aoeria

Creata e condotta da Frank Giliberti, Aoeria è una rock band di New York, caratterizzata da un rock melodico che esplora nuove strade della composizione per diversificare ed espandere la musica rock, connettendo e mescolando ispirazioni, nuovi stili e una tendenza all'innovazione. Il cantante, chitarrista e autore (Giliberti) si esibisce in spettacoli acustici da solista ricchi di energia, mentre quando è necessario suona anche con una band al seguito. Negli album invece è sempre lui a suonare il basso e la batteria.
Il secondo album di Aoeria "Praise To All You Hear" è stato pubblicato lo scorso 28 giugno, mentre il primo "Waterwheel" ha ottenuto grandi consensi su internet.
Per più di 12 anni Giliberti ha suonato e registrato con varie band dell'area di New York e ora, con Aoeria, ha dato luogo ad un unico stile di composizione e ad un sound che è caratterizzato da intense chitarre, testi introspettivi e suoni melodici, che sono fatti per colpire direttamente l'ascoltatore.
Il nuovo album ha un guest artist nella persona di Martin Atkins, che ha suonato la batteria con band del calibro di Public Image Ltd., Nine Inch Nails e Killing Joke.
"Praise To All You Hear" include un CD e un DVD, che presenta l'album insieme a dozzine di fotografie in alta risoluzione scattate dallo stesso Giliberti.
La band è completamente indipendente: dalla musica, la registrazione e le foto, alla stampa, il design dei CD e DVD, i siti web e i video.


Potete ascoltare Aoeria e saperne di più su questo progetto musicale su:
http://www.aoeria.com/
http://www.facebook.com/aoeria
http://www.myspace.com/aoeria
http://www.last.fm/music/aoeria
http://www.twitter.com/aoeria
http://www.youtube.com/aoeria
http://www.jango.com/music/aoeria
http://www.sonicbids.com/Aoeria

 
Di Carla (del 01/11/2010 @ 18:57:21, in Musica, linkato 2612 volte)

Eccovi le prossime date dell'attuale tour di Daniele Groff - Best Of Tour 2010/2011.
Daniele Groff, pioniere del sound british pop in Italia, dopo il successo della stagione 2009/2010, continua anche nella stagione 2010/2011 il suo tour antologico, in cui ripercorre i suoi primi 10 anni di carriera (1998-2008) e ripropone tutti i suoi più grandi successi da "Daisy", "Adesso", "Anna Julia", "If You Don't Like It", "Sei Un Miracolo", fino a "Prendimi".

11 novembre - Kaia - PORTO POTENZA PICENA (concerto in duo acustico) - CONCERTO ANNULLATO
19 novembre - The Barge Irish Pub - RIMINI (concerto in duo acustico)


Dettagli sui locali:

Il concerto del 19 novembre avrà luogo al The Barge Irish Pub, Lungomare Tintori 13, Rimini. Info sul locale: tel.0541709845 - mobile 3397002498 http://www.thebarge.eu/

Purtroppo per motivi indipendenti dalla nostra volontà il concerto dell'11 novembre al Kaia è stato annullato.

Altre date verranno presto aggiunte!

Vuoi Daniele Groff nel tuo locale/festival/evento?
Il contatto per il tour booking è: booking@danielegroff.com 

 
Di Carla (del 16/11/2010 @ 03:09:44, in Musica, linkato 2399 volte)



L'Italia canta Bruce Springsteen: un album doppio, 22 artisti, 25 canzoni, 100 musicisti impegnati, tra di essi anche Daniele Groff che produce e registra insieme ad Alberto Lombardi il brano "Radio Nowhere", incluso in questo secondo tributo al Boss, pubblicato da Route 61 Music.

Per maggiori informazioni: http://www.foryouspringsteen.com


Radio Nowhere
DANIELE GROFF


Is there anybody alive out there? Lo si può gridare senza fare rumore? Chissà se c'è un modo per spogliare Radio Nowhere da quella rabbia adolescenziale di cui Springsteen l'ha ammantata per cercare nel deserto una radio che in tempi crudeli per i rocker vecchio stampo suonasse la sua musica. Me lo sono chiesto mentre il disco era in fase di realizzazione e non aveva ancora preso a bordo un pezzo che di Springsteen raccontasse Magic, e quei giorni là.
Daniele mi è venuto in mente per accentuare, col suo approccio Brit-rock così distante dalle autostrade del New Jersey, la distanza dalla versione originale di questa canzone. 
E siccome anche Daniele potrebbe sembrare un corpo distante, più distante di altri, da questo progetto di passione springsteeniana, mi fermo a pescare un ricordo lontano, che arriva dalla pancia di For You, il disco del 1995 che ha preceduto questo.
Sarà stato il 1994, mi trovavo nella più grande delle sale di ripresa dello studio Forum, quella che Ennio Morricone predilige per registrare con le sue orchestre le colonne sonore da mandare a destra e a manca, tra Hollywood e Londra. Se non sbaglio stavamo registrando "I'm on Fire" con Rossana Casale. Arriva il proprietario dello studio, Marco Patrignani, che mi invita a seguirlo in una zona buia e angusta, una zona sopraelevata dove ancora ci sono le macchine per proiettare i film in pellicola, il tutto per favorire il lavoro del Maestro di C'era una volta il west e per lavorare al doppiaggio dei film dall'inglese all'italiano, presumo. Marco mi porta a conoscere un suo amico, un ragazzo che spunta dal nulla e mi si para davanti, biondo come un surfer californiano, armato di chitarra acustica, mezzo addormentato perché tra quelle macchine un po' impolverate si è ricavato un rifugio. Poche parole, forse suona una canzone, una delle sue, perché è li da qualche mese, se lo stanno coccolando e nutrendo per portarlo a Sanremo, un giorno, a cantare al Festival. Ci salutiamo. Me lo ritroverò davanti, dopo alcuni album suoi e alcuni libri miei, alla presentazione di Real World, il libro che ho realizzato insieme a Giovanni Canitano e da cui sono tratte le foto che ora illustrano tutto For You 2. Dieci anni, e più, passati in un colpo solo. Poi altri cinque, fino all'idea di prendere Daniele dal mio baule dei ricordi legati al primo tributo italiano a Bruce Springsteen e a portarlo, lui che ama Hyde Park o al massimo la California, a passeggiare virtualmente per Asbury Park.
Per farla breve: ci siamo invitati reciprocamente ad ascoltare musica esterna a quella del Boss per trovare l'ispirazione per questa "Radio Nowhere". Lui mi inviava sms con su scritto Snow Patrol e Sigur Ros, io gli rispondevo Lambchop. Ci siamo chiusi per un po' in un tranquillo studio ai Castelli Romani, che se strizzi gli occhi e guardi giù, verso la città, pare di vedere Los Angeles, ed è venuta fuori questa "Radio Nowhere", anche qui con la complicità di Alberto Lombardi.
Appunti di Ermanno Labianca (© 2010) presi dal sito http://www.foryouspringsteen.com
 
Di Carla (del 30/11/2010 @ 04:15:12, in Musica, linkato 1619 volte)

ARTISTA SELEZIONATO

Da Bom

La scelta di questo mese ricade su Da Bom, musicista e cantautore australiano che ha letteralmente girato il mondo con la sua musica, in quanto è stato in tour ben due volte negli Stati Uniti e in Canada, oltre ad aver suonato per 10 anni nella zona di Melbourne. E adesso sta girando l'Europa.
Dopo aver preso una pausa dalla composizione, in cui si è concentrato nelle performance dal vivo, adesso ha di nuovo pubblicato un album acustico, in gran parte influenzato dal tempo passato in tour negli USA, in particolare dalla scena politica di new York. La sua voce unica e i contenuti dei suoi testi vengono qui rappresentati in una performance registrata dal vivo al "The Bitter End" di New York. Gli show di Bom sono caratterizzati da grande energia e pura passione. I suoi testi sono ciò che lo definiscono e, con il suo personaggio rivelato in ogni verso, egli non evita di toccare argomenti anche difficili. Grazie all'interesse da parte di alcuni produttori americani, il suo nuovo album "Immaculate Heart" avrà di sicuro un grande impatto.
"Immaculat Heart" è stato scritto, registrato e prodotto da Bom, nello studio che ha costruito come parte di Hardy Street Productions.
Da Bom suona inoltre nella band Hypermania.

Per conoscere più da vicino la sua musica:
http://www.myspace.com/dahbombig
http://www.facebook.com/dahbom
http://www.twitter.com/dahbom
http://www.sonicbids.com/DaBom

 
Di Carla (del 31/12/2010 @ 05:26:56, in Musica, linkato 1465 volte)

ARTISTA SELEZIONATO

Joseph A. Peragine

In questo ultimo articolo dell'anno vi voglio presentare un artista veramente particolare. Si chiama Joseph A. Peragine del New Jersey ed è un musicista indipendente ed un poeta, oltre che un filmmaker autore di documentari.
La sua musica melodica e sobria è accompagnata da testi, a volte cantati a volte semplicemente parlati, che trattano della sua battaglia personale contro la schizofrenia paranoide.
Joe ha iniziato a scrivere, cantare e suonare diversi strumenti dall'età di 14 anni e ha pubblicato numerosi lavori attraverso la sua etichetta indie, 3-fi Enterprises LCC, ottenendo notevoli risultati.
La sua ultima produzione è un singolo contenente due brani "All Alone Again and Dead" realizzato insieme al produttore Ron Nevison (che in passato ha lavorato con Led Zeppelin, The Who, Ozzy Osbourne, The Rolling Stones, Heart e tanti altri).
Il lavoro fatto con Nevison è stato filmato in un documentario, firmato dalla stesso Peragine, "Recording Journal Video Documentary", che è stato recentemente premiato come documentario musicale dell'anno dagli 2010 LA Music Awards.
Oltre a questo altri suoi documentari, "Matter of Opinion" e "Artist Profile" sono stati trasmessi in numerose reti televisive e programmi.
In passato il suo album "The Acoustic Diaries" ha raggiunto la top 20 nel maggio 2005 nella radio KCSN "Arts and Roots Radio" in California. Inoltre il suo brano "Suicide Countdown" è stato selezionato come traccia 2 della compilation "Dig This Real" edizione 14. Mentre una precedente versione di "All Alone Again" è stata finalista del 100% Music Songwriting Contest e nominata al 2009 Independent Singer-Songwriter Association (ISSA) Contest.


Ma per apprezzare il grande talento di questo formidabile artista è necessario vedere con i propri occhi ed ascoltare con le proprie orecchie.
A questo proposito vi propongo una serie di link interessanti e alcuni suoi video incluso il documentario vincitore del premio (l'ultimo):
http://www.josephaperagine.com/
http://www.facebook.com/joseph.a.peragine
http://www.josephaperagine.com/Videos1.htm (qui potete trovare tutti i suoi video in alta risoluzione).

 
Di Carla (del 18/01/2011 @ 05:39:04, in Musica, linkato 1981 volte)

Eccovi le prossime date dell'attuale tour di Daniele Groff - Best Of Tour 2010/2011.
Daniele Groff, pioniere del sound british pop in Italia, dopo il successo della stagione 2009/2010, continua anche nella stagione 2010/2011 il suo tour antologico, in cui ripercorre i suoi primi 10 anni di carriera (1998-2008) e ripropone tutti i suoi più grandi successi da "Daisy", "Adesso", "Anna Julia", "If You Don't Like It", "Sei Un Miracolo", fino a "Prendimi".

22 gennaio 2011 - PARCA - COMUNANZA - AP (concerto in duo acustico)
18 febbraio 2011 - Dejavu - S.EGIDIO ALLA VIBRATA - TE (concerto in duo acustico)

 

Dettagli sui locali:

Il concerto del 22 gennaio avrà luogo nei locali dell'Associazione P.A.R.C.A. in via Giordano Bruno, Comunanza (AP).
Per info: V_Prosperi@libero.it. Inizio del concerto: ore 23

Il concerto del 18 febbraio avrà luogo al Dejavu, via V.Veneto, 38/40, Sant'Egidio alla Vibrata (TE). Info sul locale: 3283744012 – 3384231576 e infodejavu@tele2.it. Inizio: 22.20.


Daniele Groff porta questo spettacolo in tutta Italia in duo acustico, trio semi-acustico e band!


Altre date verranno presto aggiunte!

Vuoi Daniele Groff nel tuo locale/festival/evento?
Il contatto per il tour booking è:
booking@danielegroff.com

 
Di Carla (del 31/01/2011 @ 23:51:15, in Musica, linkato 1273 volte)

ARTISTA SELEZIONATO

Ahoora

La selezione di questo mese è una indie rock band proveniente dall'Iran, Ahoora, che lo scorso anno ha pubblicato il suo terzo album "Awkward Diary".
La formazione del gruppo risale alla fine del 2001 a Teheran. Le influenze principali che si possono individuare nella loro musica spaziano tra Iced Earth, Iron Maiden, Black Sabbath e molti altri. Il loro primo demo venne registrato nel 2004, con il titolo "The Call of Beneath", per ottenere il permesso da parte del ministero della cultura dell'Iran. Nel 2005 suonarono il loro primo concerto: la prima performance metal cantata in Iran. In quell'occasione la band suonò un set con dei brani degli Iced Earth e un altro con quattro brani inediti, che successivamente sarebbero stati inseriti nel loro album di debutto. Purtroppo però il secondo concerto in programma per il giorno successivo venne annullato.
Nel 2006 venne finalmente pubblicato, nonostante il divieto, il loro primo album intitolato "Ahoora". Sebbene questa pubblicazione può essere considerata come un evento unico per la scena musicale iraniana, il feedback internazionale è stato sempre molto forte, con numerosi articoli positivi comparsi su magazine quali The Metal Observer, Ultimate Metal e Chronicles of Chaos.
Nello stesso anno vennero invitati a partecipare all'Evergreen Music Festival a Washington D.C., ma persero questa occasione a causa delle leggi del loro paese, che non permisero loro il viaggio. Il concerto che avrebbero dovuto fare nel settembre successivo, per supportare l'uscita del loro album, venne annullato dalle autorità, trasformando gli Ahoora in una band proibita. Durante la registrazione del loro secondo album vennero invitati a suonare all'edizione 2007 del famoso Metal Camp, ma ancora una volta non ottennero il permesso di uscire dal paese.
Il secondo album "All in Blood with You" uscì nel settembre 2007, ottenendo numerosi consensi dai media metal e underground (Metal Mayhem, Ultimate Metale, Progressive Rock&Metal). All'inizio del 2008 British Real2Can pubblicò in digitale il primo album della band.
Il terzo album di Ahoora "Awkward Diary" venne scritto durante il 2008 e la band iniziò la registrazione nel 2009. Nell'ottobre di quell'anno pubblicarono il loro primo singolo "Crimson Baby", dedicato a Neda e tutti coloro che sono morti nelle strade di Teheran durante i conflitti del giugno 2009. Venne quindi seguito dal secondo singolo "Closure", che fu un successo nelle web radio e nei podcast.
L'album venne pubblicato da Zirzamin nel marzo del 2010 e ancora una volta ottenne un responso molto positivo dalla critica musicale (Classic Rock Magazine, Rock Pulse).
L'attuale proposito di Ahoora, per poter sopravvivere e continuare, è quello di fissare alcune date fuori dall'Iran.
Mi auguro che questo breve articolo su di loro possa essere di aiuto.

Per sapere di più sugli Ahoora e ascoltare la loro musica, date un'occhiata ai link sotto riportati:
http://www.ahoora-band.com
http://www.myspace.com/ahooraband
http://www.twitter.com/ahooraband
http://www.reverbnation.com/ahoora
http://www.last.fm/music/ahoora
http://www.facebook.com/pages/Ahoora/

 

 
Di Carla (del 27/02/2011 @ 04:13:02, in Musica, linkato 2005 volte)

ARTISTA SELEZIONATO

Grown Up

La scelta di questo mese ricade una volta tanto su di un artista italiano. Si tratta del duo fiorentino Grown Up, formato da Filomena  Menna e Paolo Clementi.
Il fatto che siano italiani in realtà pare del tutto accidentale. Ascoltando la loro musica, già dalle prime note sono rimasta colpita dalla grinta della voce di Filomena accompagnata dal caldo suono della chitarra di Paolo e mi sono ritrovata ad accostare il loro sound accattivante, che svaria dal rock-pop fino ad arrivare al blues, ad altri progetti musicali ben più famosi ed internazionali, sebbene senza riuscirci veramente. Forse la loro forza è proprio questa: propongono una musica che "suona" famosa, ma che allo stesso tempo è assolutamente originale.
Il nome dei Grown Up rispecchia ciò che già si intuisce nell'ascoltarli: non sono dei semplici esordienti, bensì degli artisti maturi con una vasta esperienza alle spalle.
Filomena persegue da più di 20 anni la carriera di cantante, nell'ambito di cui ha collaborato a numerosi progetti, che vanno dal folk, blues, soul fino ad arrivare al jazz e grazie ai quali ha avuto la possibilità di esibirsi sia a livello nazionale che internazionale. Oltre a ciò è insegnante di tecnica vocale e membro dell'Associazione Insegnanti di Canto Italiana.
Paolo invece è un polistrumentista che prima di arrivare all'acustico si è cimentato sia nella musica classica che nel rock-blues. Ha collaborato con artisti quali David Byrne, Morgan e Raf ed è anch'egli insegnante, oltre che dedicarsi a registrazioni in studio per i principali cantanti italiani (tra cui Alessandra Amoroso, Fabrizio Moro, Irene Grandi e Laura Pausini).
Questo progetto musicale, che li ha visti lavorare insieme per la prima volta, è invece relativamente giovane, nonostante il nome. I Grown Up infatti nascono nel 2009 con l'incontro dei due a Scandicci, cosa che si rivela subito provvidenziale. Dall'esecuzione di cover famose del repertorio rock-pop femminile sono passati in breve tempo alla creazione di brani inediti, frutto della loro perfetta intesa artistica e dai quali scaturisce ora il loro primo CD, intitolato "Dragons & Flowers".
L'album, che contiene 6 brani originali e 3 cover completamente rivisitate, è interamente acustico, proponendo la voce di Filomena accanto alla chitarra acustica e alla viola di Paolo.
Il titolo del disco nasce direttamente dalla loro musica e ne è in qualche modo il suo stesso emblema. Non è, come spesso capita, il titolo di un brano né ha origine da qualcuno dei testi, bensì da un disegno creato dall'artista Francesco Chiacchio, in cui egli ha rappresentato con un immagine le emozioni che la musica dei Grown Up suscitava in lui durante l'ascolto.
"Dragons & Flowers" adesso si presenta al pubblico italiano attraverso il primo singolo estratto, "Bubbles". Si tratta di un bel brano acoustic-rock, dove Filomena fa pieno sfoggio della potenza e della versatilità della sua voce, accompagnata dal tocco perfetto e coinvolgente di Paolo, in cui si esprime in poco più di tre minuti l'anima e il cuore dei Gronw Up: un piccolo gioiello musicale in grado di conquistare già dal primo ascolto.
Per saperne di più sui Grown Up e ascoltare altri brani, vi invito a visitare i seguenti link, dove potrete anche vedere alcuni video:
http://www.myspace.com/grownupduo
http://www.youtube.com/user/GrownUpDuo
Attualmente i Grown Up sono impegnati in numerose date nell'area di Firenze e Pisa, ma la loro musica merita sicuramente di superare tali confini.


Di seguito vi riporto la scheda di presentazione di "Dragons & Flowers", brano per brano.

Dragons & Flowers, Draghi e Fiori, racchiude esperienze di vita e musica dei Grown Up. Draghi che rappresentano le difficoltà e le delusioni che la vita riserva insieme ai Fiori,  novità e speranze che sbocciano costantemente. Riuscire a tradurre in suono tutte queste “emozioni” ha portato all'essenza del suono, fatto di legno, corde e aria.

If you know Non sempre le scelte fatte nella vita sono dettate dal cuore, spesso si accettano compromessi che alla lunga si pagano. Quando finalmente capisci chi sei in realtà semplicemente sii te stesso, vivi la tua vita e ama.
15 days lullaby Una ninna nanna ispirata dalla calma e dalla dolcezza che si intreccia con la speranza di poter esaudire un desiderio. E anche se non si avvera “.....non rinunciare mai ai tuoi sogni...”
Bubbles Nata da un testo scritto una notte dopo aver passato la serata a tavola con una persona che “parla solo di se senza mai ascoltare gli altri....” e quando provi ad intervenire “ è come soffiare bolle in aria, le guarda l'attimo che durano e poi ricomincia col suo monologo”
Every breath you take Reinterpretazione dei Police, un ossessione che diventa amore.....
Roots E' un pezzo introspettivo e malinconico che lascia immaginare il protagonista seduto su una scogliera con il mare agitato come i sui pensieri, e il suono di una viola lontana che porta con sé l'orgoglio e la gioia di vivere.
Writing a love song Come abbiamo immaginato di scrivere una canzone d'amore!
Pay for it La canzone più cattiva del disco! Quando ti hanno veramente fatto male non vuoi altro se non “fargliela pagare”.
Help Una rielaborazione più blues di una canzone dei Beatles che noi sentiamo molto vicina.
Dirty job E’ veramente uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare… eh sì, magari per tutta la vita.


 
Di Carla (del 31/03/2011 @ 21:25:38, in Musica, linkato 1504 volte)

ARTISTA SELEZIONATO

Brian L. Hughes

Questo mese si cambia di nuovo genere e si esplora il folk contemporaneo di Brian L. Hughes, cantautore di Seattle (USA).
La sua musica mescola chitarra acustica ed elettrica, tastiere, percussioni e voce, cercando di trasmettere un unico sentimento che scaturisce dalle battaglie sociali che si combattono ogni giorno. I ritmi sincopati e i testi leggeri cercano di aggiustare i rapporti spezzati dalle avversità e di pacificare la negatività con humor e allegria.
Nel fare questo ha creato una sua nicchia nel mondo musicale, in cui ha intenzione di continuare il suo viaggio.
Cresciuto in una cittadina nello stato di Washington, si è dedicato per tutta la vita alla musica.
Adesso sta lavorando al suo nono CD, è un membro votante dei Grammy e i suoi ultimi tre album hanno raggiunto le selezioni preliminari di questi premi nella sezione musica folk contemporanea.
Hughes si occupa di tutti gli aspetti della produzione, dalla composizione, alla registrazione, dal missaggio alla pre-programmazione. Si occupa inoltre della creazione delle copertine dei suoi CD, inclusa la fotografia e la grafica.
Il suo attuale album s'intitola "Prolific Mingle".
È possibile ascoltare la sua musica (e acquistarla) nel suo sito ufficiale, http://www.bhughes.com, dove tra l'altro nella sezione "More Wild Ideas" potete leggere alcune idee di questo artista, che dimostra di avere anche degli interessi di natura scientifica molto particolari.
Potete inoltre seguirlo su Facebook, Twitter e MySpace:
http://www.facebook.com/pages/Brian-L-Hughes/120191117991435
http://www.myspace.com/brianlhughes
http://www.twitter.com/#!/Brian_L_Hughes
Si può ovviamente acquistare la sua musica su iTunes e su Amazon (http://www.amazon.com/Brian-L-Hughes/e/B001LI0YYC/ref=ep_artist_tab_glance?_encoding=UTF8&sn=d).
Infine vi consiglio di ascoltare la sua radio:
http://www.live365.com/stations/bhughes01

Questo artista vorrebbe farsi conoscere anche nel nostro Paese, perciò non esistate a contattarlo (anche tramite me) se volete intervistarlo, scrivere su di lui o magari collaborare con lui in vari modi.

 

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

Do you speak English?
Click to visit the English blog!

Iscriviti alla mailing list
per non perdere le nuove uscite

Ci sono 898 persone collegate

ATTENZIONE: La navigazione su questo sito implica l'accettazione della
Privacy Policy Cookie Policy
Follow on Bloglovin

Acquista i miei libri su









Questo sito partecipa al programma di affiliazione di Amazon.


Puoi acquistare i miei libri anche su:
   
Scarica l'app di Nook per Windows 8.1   
Ebook acquistabili direttamente dall'ereader Leggi gli ebook su 24Symbols!



Otto anni di "Deserto rosso"!






Segui Anna Persson su Twitter

Official MI Representative

Italian Mars Society

Titolo
- Categorie - (5)
Autori preferiti (3)
Calcio (6)
Cinema (26)
Eventi (34)
Interviste (37)
Links (2)
Luoghi dei romanzi (15)
Miscellaneous (2)
MP3 (2)
Musica (138)
Podcast (28)
Poems (8)
Rassegna stampa (11)
Riconoscimenti (2)
Sardegna (1)
Scena del crimine (7)
Scienza (17)
Scrittura & Lettura (462)
Serie TV (9)
Stories (1)
Thoughts (5)
Varie (17)
Viaggi (3)
Video (7)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:

Powered by Disqus
< marzo 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             

Titolo
Qual è il genere di romanzi che preferite leggere?

 Narrativa non di genere
 Thriller, gialli, noir
 Fantasy classico (maghi, elfi, ecc...)
 Gotico, horror, paranormale (vampiri, fantasmi, ecc...)
 Fantascienza
 Rosa
 Classici
 Storie vere
 Avventura
 Storico


Scarica gratuitamente la fan fiction
"LA MORTE È SOLTANTO IL PRINCIPIO"
cliccando sulla copertina.
La morte è soltanto il principio
Disponibile su Smashwords.




Titolo

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Gli autori non sono responsabili di quanto contenuto in siti esterni i cui link sono riportati su questo sito.



Copyrighted.com Registered & Protected
 



07/03/2021 @ 00:18:07
script eseguito in 169 ms

Amazon International Bestseller