Immagine
 Hyde Park e il cielo... di Carla
 

"Sei proprio un mistero impenetrabile, piccola Anna."
Deserto rosso - Abitanti di Marte




Cerca per parola chiave
 
<< Torna alla home page di Anakina.Net                                                                                                                             Ricevi solo le novità più importanti su Telegram >>
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Carla (del 03/06/2007 @ 00:17:09, in Musica, linkato 3828 volte)

© 2006 Guido PonziniA solo 21 anni, Guido Ponzini è un maestro virtuoso del Chapman Stick. Le sue composizioni tra progressive rock, neo-classica, folklore italiano e world music sono tanto diversificate quanto il suo modo di suonare. Il suo debutto solista “Twilight Town” è come un fiore che cresce lentamente, raggiungendo gradualmente il suo pieno splendore.

Dopo aver suonato il basso elettrico sin dall’età di sedici anni, nel 2005 la sua ricerca sonora lo porta al Chapman Stick, per il quale elabora una timbrica personale e variegata. Sempre nello stesso anno sperimenta l’utilizzo del Silicon Bass, un basso fretless a scala ridotta che monta corde con una speciale miscela di gomma e silicone.

Come bassista e stickista collabora con importanti nomi in ambito world music quali Ayub Ogada, Joji Hirota, Adel Salamen, Naziha Azzouz, Vladimir Denissenkov, esibendosi in importanti manifestazioni e festival quali l’Akkordeon Festival di Vienna e aprendo in Italia i concerti di Mari Boine con solo Stick.
Partecipa al progetto “Shin Qi” (in uscita con un DVD previsto per questa primavera) con protagonisti Guo Yue – artista della Realword e vero guru cinese del flauto (tra le varie cose ha partecipato alla colonna sonora dell’Ultimo Imperatore) -, Giovanni Amighetti, Gjermund Silset e Helge A. Norbakken della Mari Boine Band, esibendosi in concerti che vedono l’utilizzo di nuove tecnologie.

“Twilight Town” è il suo album d'esordio in cui presenta composizioni originali sue e di Giovanni Amighetti per stick, basso elettrico e silicon bass.

Vi consiglio di dare un'occhiata a questa sua esibizione dal vivo con Shin Qi: davvero impressionante!

È possibile ascoltare alcuni dei suoi brani su: http://www.myspace.com/guidoponzini

Al solito, per info e booking contattatemi pure!

Video: © 2007 ARVmusic - www.arvmusic.org

ArticoloCondividi Commenti    Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carla (del 23/05/2007 @ 04:55:57, in Cinema, linkato 4056 volte)

© 2007 Disney PicturesIn occasione dell'anteprima del terzo film della trilogia dei "Pirati dei Caraibi", ieri al multisala Cineworld a Cagliari hanno proiettato tutti e tre i film.
Non avendo visto i primi due, non ho saputo resistere alla tentazione di partecipare a questa maratona, per potermi godere circa sette ore di fila di uno dei miei primi amori cinematografici: Johnny Depp.
Ammetto che ero scettica, poiché i film della Disney non sono di certo il mio genere prediletto, né tantomeno è il mio genere il tanto osannato Orlando Bloom (troppo gracilino per i miei gusti), ma fortunatamente mi sono dovuta ricredere.
La trilogia è davvero molto carina, e si apprezza ancora di più se vista tutta insieme, in quanto non si rischia di perdere il filo narrativo e nell'insieme dei tre film si perdonano le parti un po' deboli degli stessi.
Il terzo film in particolare risulta molto meno spensierato e molto più lugubre e a tratti inquietante dei primi due, con un finale fortunatamente non melenso, del quale sono stata un po' malignamente contenta (al contrario di molte ragazzine in sala, dove, per inciso, ero ahimè la più vecchia!).
Ma ciò che da solo vale il prezzo del biglietto e basta a farti dimenticare tutto il resto è lui: capitan Jack Sparrow.
Esilarante, affascinante e soprattutto totalmente inaffidabile. È lui l'anima dell'intera trilogia e Johnny Depp nell'interpretarlo ancora una volta sceglie un ruolo non scontato, al contrario di quanto molti belli di Hollywood ci hanno abituato.
Ed è proprio questo suo essere fuori dagli schemi, alternativo, un po' pazzo che conferisce ai suoi personaggi - sempre dei veri e propri anti-eroi - un'umanità e una credibilità che è raro trovare nel classico blockbuster americano.

Titolo: I Pirati Dei Caraibi (La Maledizione della Prima Luna, La Maledizione del Forziere Fantasma, Ai Confini del Mondo).
Anno di produzione: 2003, 2006 e 2007
Uscita in Italia: 23 maggio 2007 (Ai Confini del Mondo)
Genere: Avventura
Voto: 9/10

Sito web: http://www.disney.it/Film/pirates3/

Clicca qui per visualizzare il trailer del film.

ArticoloCondividi Commenti    Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carla (del 11/05/2007 @ 20:15:54, in Musica, linkato 2999 volte)

(Musica di V. Hinkel/D. Groff; testo di D. Groff )

ora che ti sto pensando
ora che non sto dormendo
tu che cosa stai sognando?

nel rumore di questa citta'
passano le ore ma non va
quello che sento dentro
senza di te sono un fuoco spento

ho bisogno di restare al vento
se l'amore e' matematica
dimmi tu cosa fa
il mio sguardo su di te x 1 ora

prendimi che la vita va
se un sogno ti basta abbracciami e resta con me
prendimi che la vita e' gia'
una vacanza oltre questa distanza che c'e'
prendimi che la vita e' qua
cosa succedera'?

le tue mani sono aironi
scrollano le mie emozioni
fra 3 giga di canzoni

tu mi basti tu mi riempi
accendi tutti i sentimenti
dio! sono cosi' contento
di averti qui con me in questo momento

ho bisogno di fermare il tempo
se ti guardo e tu arrossisci un po'
e' tutto quello che ho
dei nostri pensieri nascosti

prendimi che la vita va
se un sogno ti basta abbracciami e resta con me
prendimi che la vita e' gia'
una vacanza oltre questa distanza che c'e'

voglio dirti quel che non ho detto mai neanche a me stesso
con il cuore senza ragionare voglio farlo adesso
cos'e' successo? non mi succede spesso
di lasciarmi andare farmi navigare come un onda in mezzo al mare

prendimi che la vita va
abbracciami e basta e stasera resta con me
prendimi che la vita e' gia'
una vacanza oltre questa distanza che c'e'
prendimi che la vita e' qua
cosa succedera'?

© 2007 Daniele Groff - RoadHouseEsce oggi in rotazione nelle radio italiane il nuovo singolo di Daniele Groff, "Prendimi".
Il brano anticipa l'uscita del suo quarto lavoro, prevista per il prossimo autunno, realizzato con la collaborazione della band tedesca dei Fools Garden (successo planetario con "Lemon Tree").
Questo singolo, scritto dallo stesso Daniele e da Volker Hinkel (produttore e chitarrista dei Fools Garden), è stato prodotto dallo stesso Hinkel, registrato presso gli Hinkelstone Studios e missato da Dario Dendi.

Ascoltate l'intero brano sulla pagina MySpace di Daniele: www.myspace.com/danielegroff

Potete scaricare il comunicato stampa qui.

Il singolo è stato ampiamente anticipato nelle scorse settimane da Fiorello e Baldini nel programma radio Viva Radio 2. Di seguito un divertente video tratto dalla diretta TV del programma in cui i due presentatori si divertono a mimare le parole della canzone.

Qui invece vi faccio vedere una piccola chicca. Una clip che ho registrato personalmente con la mia fotocamera digitale la scorsa estate agli studi Forum di Roma, dove si è svolta la registrazione delle voci.
Daniele non si vede, ma si sente. In primo piano: Marco Patrignani (proprietario della Road House Music) e Volker Hinkel.

Lyrics & artwork: © 2007 Daniele Groff. www.danielegroff.it and www.myspace.com/danielegroff

ArticoloCondividi Commenti    Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carla (del 04/05/2007 @ 01:08:13, in Musica, linkato 1866 volte)

© 2007 Dirk Blümlein

Esce oggi, 4 maggio, il nuovo album del Dirk Blümlein Terzett, la band del bravo bassista jazz di Stoccarda, tra l'altro componente della pop band Fools Garden e del progetto solista di Volker Hinkel (chiamato semplicemente Hinkel).
Questo nuovo album di Dirk Blümlein è intitolato “Freizeitvergnügen” che significa godersi il tempo libero. Il titolo è ben scelto: l'inusuale trio che include basso (Dirk Blümlein), sassofono, clarinetto (Andreas Francke) e batteria (Eckhard Stromer) suona del fusion jazz rilassato. Su “Freizeitvergnügen" si potranno ascoltare bellissime melodie, armonie variate e groove a metà strada tra jazz e pop.
Dirk Blümlein dimostra ancora una volta che un bassista può essere molto di più di un sideman!

L'album può essere acquistato in tutti i migliori negozi di dischi in Germania, oppure online su Amazon.de, Toonbank Records e CD Baby.

Personalmente non posso certo definirmi un'esperta di jazz, ma so che appena ricevuto il cd da Dirk l'ho ascoltato una volta, e poi ancora e ancora.
È sicuramente un disco piacevole che non posso fare altro che consigliarvi (anche se io sono un po' di parte visto che gli sto dando una mano a promuoverlo).
Per iniziare potreste fare una capatina sulla sua pagina MySpace: www.myspace.com/dirkbluemlein.

Se poi avete un locale o un'agenzia di booking e volete organizzare un concerto, o magari (perché no?) anche un intero tour, contattatemi!

ArticoloCondividi Commenti    Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carla (del 02/05/2007 @ 00:49:28, in Cinema, linkato 1752 volte)

Oltre ai pochi film dei quali mi sono divertita a fare una recensione, ce ne sono molti altri, visti dallo scorso settembre ad oggi.
Ve ne riporto una lista di seguito, in cui ogni titolo è seguito da un breve commento e dalla mia personale votazione.

Ti Lascio Ti Odio Ti... 
La Aniston è bella e simpatica come sempre. Vaughn è semplicemente fastidioso.
Voto: 5/10

Scoop
Con un mito come Woody Allen basta poco per avere un gran film.
Voto: 8/10

Il Diavolo Veste Prada
Grande la Streep. Finale inverosimile. Vestiti e accessori semplicemente stupendi.
Voto: 8/10

Fur
Un film a dir poco "particolare", ma incredibilmente coinvolgente. La Kidman è una dea, come sempre. Robert Downey Jr. bravissimo (e bello).
Voto: 9/10

A Scanner Darkly
Film noioso e macchinoso. Interessante l'uso del fumetto, ma solo dal punto di vista tecnico. Sarebbe stato meglio con gli attori veri.
Voto: 4/10

La Mia Super Ex-Ragazza
Divertentissimo. Vai Uma!
Voto: 10/10

Il Prescelto
Mi spiace per Cage, ma il film è orribile.
Voto: 2/10

Natale A New York
Da sentirsi male dalle risate.
Voto: 7/10

007 - Casino Royale
Bond è sempre Bond.
Voto: 8/10

The Prestige
Meravigliosamente perverso.
Voto: 9,5/10

Alla Ricerca Della Felicità
Film di grande intensità. Bravo Muccino. Straordinari entrambi gli Smith.
Voto: 10/10

Miss Potter
Una bella storia malinconica. Una grande attrice.
Voto: 9/10

Hannibal
Meglio il libro, ma comunque notevole.
Voto: 8,5/10

Scrivimi Una Canzone
Davvero carino. Una bella favola.
Voto: 9/10

Intrigo A Berlino
Film dal sapore retrò. Affascinante. Anche Clooney, ovviamente.
Voto: 9/10

Il 7 e l'8
Graziosa commedia italiana. Bravi.
Voto: 8/10

Perché Te Lo Dice Mamma
Mi Spiace per la Keaton, ma il suo personaggio è fastidioso, come pure quello della Moore, che si lamenta di non trovare l'uomo giusto ed è lei la prima ad essere un po' troppo... di facili costumi. La cosa triste è che in America spesso le cose vanno davvero così.
Voto: 5/10

Bordertown
Straordinaria la Lopez. Bravo Banderas. Una storia tristemente vera.
Voto: 9/10

300
Epico. Grande fotografia e montaggio.
Voto: 9,5/10

The Illusionist
Un vero capolavoro.
Voto: 10/10

Perfect Stranger
Thriller troppo costruito.
Voto: 6/10

Sunshine
Bellissimo film di fantascienza, pieno di pura suspence. Evidente la sua origine non americana: alla fine muoiono tutti (ma salvano il mondo) e non c'è neppure una scena di sesso.
Voto: 10/10

The Good Shepherd
Gran bel film impegnato. Matt Damon si conferma un grande attore.
Voto: 8,5/10

Number 23
Chiuso e claustrofobico. Deludente.
Voto: 5/10

Shooter
Ottimo film d'azione. Di quelli che ti tengono inchiodato alla poltroncina.
Voto: 9,5/10

ArticoloCondividi Commenti    Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carla (del 24/04/2007 @ 18:58:19, in Video, linkato 2678 volte)

Ich sah die Sonne versinken tief im Westen
sah wie das Meer dort den Himmel berührt
traf 1000 Leute, die Schlimmsten und die Besten
hab ihre Lieder und Geschichten gehört

Ich war im Norden, im Osten und im Süden
sprach mit Träumern von der Wirklichkeit
begegnete dem Wahren und den Lügen
ging manchmal mit , manchmal gegen die Zeit

Ich war auf den Gipfeln hoher Berge
sah von oben auf das Land
ich kam von der Mündung an die Quelle
schlief auf Seide und auf Sand

[ref.]

doch egal auf welchem wege
wem immer ich begegne es ist keine wie Du
egal wohin ich gehe
wen immer ich dort sehe es ist keine wie Du

Ich stand allein, und ich war einer von vielen
war in Palästen ganz am Ende der Welt
bei Königen und solchen, die sich dafür hielten
auf Schiffen die im nächsten Sturm zerschellen

Ich war auf den Gipfeln hoher Berge
und ich stand im ewigen Eis
ich kam von der Mündung an die Quelle
und ich will dass Du es weißt

[ref.]

Ich war auf dem Gipfel hoher Berge
und ich folgte jeder Spur
ich kam von der Mündung an die Quelle
und mein Weg endet hier

 

 

Il 4 maggio esce in Germania il nuovo singolo di Laith Al-Deen "Keine wie du" (= nessuna come te), che anticiperà la pubblicazione del suo nuovo album "Die Liebe zum Detail" prevista per l'8 giugno.
Il brano è molto gradevole e raffinato come pure il video qui sopra riportato, confermando le qualità di questo bravo interprete tedesco-iracheno dalla voce calda e intensa.

Video & lyrics: © 2007 www.laith.de and http://www.myspace.com/laithaldeen

ArticoloCondividi Commenti    Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carla (del 24/03/2007 @ 00:42:27, in Video, linkato 2135 volte)

Tell me why
Do you always forgive the things I do to you
Youre too good
Or am I not too bad
Those six years
Were the best that ever happen to me and you
No regrets after all this fear
Well always be best friends
Something between you and me
Tell me why
I cant find satisfaction somewhere else
Not good enough
Or am I way too bad
Those six years
I consumed all your energy
And I didnt replace
Sad enough
I cant give you what you need
Well always be best friends
Something between you and me
Six years
Such a long time
Cant give you what you need
Six years
Such a long time
Something special between you and me
You and me

Another great video that I love, dated 2001.

Video & lyrics: © 2001 Hooverphonic - www.hooverphonic.com

ArticoloCondividi Commenti    Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carla (del 04/03/2007 @ 01:44:36, in Varie, linkato 1870 volte)

Eclisse di luna del 3 marzo 2007 - © Anakina

Scattata dopo la fine della totalità. È il meglio che ho potuto fare con la mia macchinetta digitale!
Peccato che non ero attrezzata per riprendere la fase della totalità.
Quella era davvero spettacolare.
Il momento più bello è stato quando l'ultimo spiraglio di luce è scomparso e la luna rossastra, più chiara ai margini, sembrava saltare fuori dal cielo, finalmente sferica, una palla di Natale appesa ad un filo invisibile. Pareva quasi di poterla toccare.
Emozionante.

ArticoloCondividi Commenti    Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carla (del 21/02/2007 @ 17:07:28, in Video, linkato 2504 volte)

Inside all the people, a jet black spark
Rippling like magma, in their hearts
Under all the highlights, and gyroscopes
Physically pulsing, as they shake their bones

Feeling kinda lonely, with a vodka and coke
Feeling kinda lonely, underneath the strobe
I was... feeling kinda lonely

Boys are shaking, girls are rotating
Make my real life melt into the floor
Boys are shaking, girls are rotating
Make my real life melt into the floor

Inside all the people, an onyx flame
Flickering and rising, into their brains
Smothered in a blue light
Covered in a noise
Oscillating girls
Oscillating boys

Feeling kinda lonely, with a vodka and coke
Feeling kinda lonely, underneath the strobe
I was... feeling kinda lonely

Boys are shaking, girls are rotating
Make my real life melt into the floor
Boys are shaking, girls are rotating
Make my real life melt into the floor

Feeling kinda lonely, with a vodka and coke
Feeling kinda lonely, underneath the strobe
I was... feeling kinda lonely

Boys are shaking, girls are rotating
Make my real life melt into the floor
Boys are shaking, girls are rotating
Make my real life melt into the floor

Make my real life melt into the floor

Boys are shaking girls are rotating
Make my will I've melt into the floor
Boys are shaking girls are rotating
Make my real life melt into the floor

This song is a bit old, but with a definitely cool video. I particularly love the photography, so blue.

Lyrics & video: © 2002 Planet Funk www.planetfunkweb.com and www.myspace.com/planetfunkx

ArticoloCondividi Commenti    Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carla (del 16/12/2006 @ 02:31:58, in Cinema, linkato 2068 volte)

©2006 BVIMovies.comFinalmente un film! Eh sì, dopo aver imperversato nelle sale cinematografiche della mia città per ben 3 mesi finalmente sono riuscita a vedere un film. Non un remake, un sequel o prequel, una storia tratta da qualche altra forma letteraria o dalla tv, o dalla realtà. Finalmente un film originale nato per il cinema, con un'ottima trama, sviluppata e interpretata in maniera magistrale.
Denzel Washington è come sempre una garanzia, non solo per la sua indiscussa bravura, ma soprattutto per il fatto che difficilmente s'imbarca in opere cinematografiche che siano al di sotto del suo livello.
La storia mescola il tema dei viaggi nel tempo e dei paradossi temporali, che ormai non ci confondono più (tanto meno a chi come me è cresciuto a pane e "Ritorno al Futuro") e il puro thriller ricco di azione e suspance.
Seppure la trama dell'agente che torna nel passato per evitare un omicidio (e sventare un atto terroristico) non è certamente una novità, il modo in cui questa ci viene raccontata riesce letteralmente ad incollarci sulla poltroncina della sala, facendoci perdere il senso della realtà.
Una vera perla in mezzo ad una selva di film natalizi "usa e getta".


Titolo: Déjà Vu - Corsa Contro Il Tempo
Anno di produzione: 2006
Uscita in Italia: 15 dicembre 2006
Genere: action-thriller fantascientifico
Voto: 10/10

Sito: http://www.bvimovies.com/it/deja_vu/

ArticoloCondividi Commenti    Storico Storico  Stampa Stampa
 

Do you speak English?
Click to visit the English blog!

Ci sono 1366 persone collegate

ATTENZIONE: La navigazione su questo sito implica l'accettazione della
Privacy Policy Cookie Policy
Follow on Bloglovin

Acquista i miei libri su









Puoi acquistare i miei libri anche su:
   
Scarica l'app di Nook per Windows 8.1   
Ebook acquistabili direttamente dall'ereader Leggi gli ebook su 24Symbols!



Sei anni di "Deserto rosso"!



Lavori in corso
Self-publishing Lab:
Scrittura in corso.

Nave stellare Aurora:
Scrittura in corso (prima parte).



Iscriviti alla mailing list
per non perdere le nuove uscite
L'iscrizione avviene su Yahoo!Gruppi

Segui Anna Persson su Twitter

Official MI Representative

Italian Mars Society

Titolo
- Categorie - (5)
Autori preferiti (3)
Calcio (6)
Cinema (26)
Eventi (28)
Interviste (34)
Links (2)
Luoghi dei romanzi (15)
Miscellaneous (2)
MP3 (2)
Musica (138)
Podcast (27)
Poems (8)
Rassegna stampa (11)
Riconoscimenti (2)
Sardegna (1)
Scena del crimine (7)
Scienza (17)
Scrittura & Lettura (440)
Serie TV (8)
Stories (1)
Thoughts (5)
Varie (17)
Viaggi (3)
Video (7)

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:

Powered by Disqus
< maggio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Titolo
Qual è il genere di romanzi che preferite leggere?

 Narrativa non di genere
 Thriller, gialli, noir
 Fantasy classico (maghi, elfi, ecc...)
 Gotico, horror, paranormale (vampiri, fantasmi, ecc...)
 Fantascienza
 Rosa
 Classici
 Storie vere
 Avventura
 Storico


Scarica gratuitamente la fan fiction
"LA MORTE È SOLTANTO IL PRINCIPIO"
cliccando sulla copertina.
La morte è soltanto il principio
Disponibile su Smashwords.




Titolo

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Gli autori non sono responsabili di quanto contenuto in siti esterni i cui link sono riportati su questo sito.



Copyrighted.com Registered & Protected 
0QYV-GG1E-5QAO-UCO3
 



25/05/2019 @ 11:08:32
script eseguito in 205 ms







Amazon International Bestseller