\\ Blog Home : Articolo : Stampa
Divinità egizie e androidi: intervista su “Il Grimorio del Fantastico”
Di Carla (del 03/08/2019 @ 09:30:00, in Interviste, linkato 692 volte)
© Nico Menchini
Qualche giorno fa è uscito il terzo numero de “Il Grimorio del Fantastico. Si tratta di un magazine aperiodico ideato e diretto da Nico Menchini, e completamente dedicato al fantastico. A esso contribuiscono diversi scrittori e illustratori, dando luogo a una raccolta di racconti, poesie, articoli di approfondimento e interviste, il tutto impreziosito da bellissime immagini originali.
 
Questo terzo numero è tutto dedicato a Isaac Asimov e, soprattutto, ai robot, o androidi, se preferite. Al suo interno trovate storie di fantascienza e approfondimenti su queste intelligenze artificiali dotate di un corpo.
 
Ma in particolare, e questo è il motivo per cui ve ne sto parlando, questo volume contiene la trascrizione di un’intervista che lo stesso Nico Menchini mi ha fatto qualche tempo fa.
Durante questa chiacchierata abbiamo parlato della mia produzione letteraria, iniziata con la pubblicazione del primo libro della serie di “Deserto rosso”, incentrato sui protagonisti della missione marziana Isis (da Iside, la dea egizia), e continuata con la trilogia di thriller del detective Eric Shaw e gli altri libri del ciclo fantascientifico dell’Aurora, incluso quello che sto attualmente scrivendo, “Nave stellare Aurora”. C’è anche una piccolissima (minuscola) anticipazione sulla trama che non ho ancora svelato in nessun altro articolo.
 
Il terzo numero de “Il Grimorio del Fantastico” è disponibile su Amazon sia in versione ebook a layout fisso, cioè correttamente fruibile su tablet o computer, a 2,99 euro (gratis per gli scritti a Kindle Unlimited), che in versione cartacea a 6 euro.
Se non per la mia intervista (in fondo, se mi seguite, sapete già tutto), vi suggerisco di dare un’occhiata a questo magazine per i racconti di fantascienza, le poesie e tutto il resto.
 
Colgo l’occasione per ringraziare Nico Menchini per avermi ospitato sul magazine.
Grazie!