\\ Blog Home : Articolo : Stampa
In giro per il Mar Baltico a bordo di Costa Luminosa
Di Carla (del 16/08/2011 @ 03:22:58, in Viaggi, linkato 5362 volte)

Le crociere Costa provocano dipendenza. Avete presente la pubblicità della Costa con la tipa che piange ricordando la crociera? Be' vi assicuro che non si discosta molto dalla realtà!
Dopo la prima fatta alla fine del 2009, non abbiamo resistito e ci siamo imbarcati (letteralmente) in una nuova "avventura" lo scorso maggio. Questa volta abbiamo visitato il Mar Baltico a bordo della Costa Luminosa, facendo tappa a Copenaghen (porto di partenza e arrivo), Tallinn, S. Pietroburgo, Helsinki e Stoccolma.
Anche in questo caso vi riporto il racconto di viaggio, suddiviso per giorni, che è stato pubblicato insieme alle foto su Facebook. Sicuramente si apprezza meglio guardando le foto.

Foto su Facebook (visibili ai miei amici e agli amici dei miei amici):
http://www.facebook.com/media/set/?set=a.10150198371261827.323733.831286826&l=73b1c3788e&type=1 (parte 1: Tallinn, S. Pietroburgo, Helsinki)
http://www.facebook.com/media/set/?set=a.10150212808371827.328842.831286826&l=80192dcd01&type=1 (parte 2: Helsinki, Stoccolma)
http://www.facebook.com/media/set/?set=a.10150238633666827.333774.831286826&l=3d35dd5384&type=1 (parte 3: Copenaghen)

Foto su MySpace (visibili a tutti):
http://www.myspace.com/anakina/photos/albums/album/3220167†(sono pubblicate dall'ultima alla prima scattata)

Giorno 1: Copenaghen (Danimarca), 14 maggio 2011.

Appena arrivati in cabina!
Dopo un lungo viaggio da Cagliari (siamo usciti di casa alle 5 del mattino ed era ancora buio), comprendente un volo da Cagliari a Roma, un'attesa di circa 4 ore a Fiumicino e poi un volo da Roma a Copenaghen, arriviamo finalmente in cabina dove troviamo già le nostre valige, che non vedevamo da Fiumicino. Meno male che sono arrivate!
Appena entri in nave, dopo aver sbrigato tutte le pratiche, sei contento, ma il momento in cui prendi possesso della cabina ti senti veramente arrivato (nonostante non abbia dormito la notte prima). Il senso di soddisfazione di quegli istanti è veramente indescrivibile. La vera vacanza comincia adesso perché da questo momento in poi non dovrai più preoccuparti assolutamente di nulla.
Ma non c'è tempo da perdere.
Sono le 16 e non facciamo un pasto decente dal giorno prima, quindi andiamo subito al ponte 9 a cercare il buffet. Poi avremo tempo per perlustrare la nave, dopo aver fatto un riposino.
La serata si conclude con spettacolo di ballo a teatro, cena e rapido giretto prima di stramazzare nel letto e finalmente dormire, ma non prima di aver portato avanti di un'ora l'orologio: domani saremo in un fuso orario diverso.


Giorno 2: in navigazione, 15 maggio 2011

Il secondo giorno di crociera, come al solito, inizia con l'esercitazione.
Poi si va a fare colazione, ma alle 12 meno 10 c'è già la festa spagnola! E la gente si abbuffa. Noi decidiamo di andare nell'idromassaggio sul lido esterno a poppa (con l'acqua caldissima) e poi prendere un po' di sole (il primo dell'anno). » una giornata bellissima, ma essendo in mezzo al Baltico non è certo caldissima. però dopo l'idromassaggio bollente fa piacere. Una volta passato il caldo ci si può avvolgere nel plaid.
Mi sono persino un po' abbronzata.
Dopo pranzo poltriamo nel lido Dorado (al chiuso...ok, c'è scappato anche un pisolino, finché gli animatori non hanno iniziato a disturbare), guardando le partite su Diretta Gol e poi andiamo in palestra
Alla sera c'è la serata di gala!
Video (solo per i miei amici su Facebook): http://www.facebook.com/video/video.php?v=10150198267326827


Giorno 3:†Tallinn (Estonia),†16 maggio 2011

Il terzo giorno ci accoglie con una giornata un po' grigia. Mentre ci avviciniamo a Tallinn ci godiamo la vita a bordo.
Ho appena finito di fare colazione (mi sono alzata con calma) che è già iniziata al festa tedesca.
Cambia il cibo, ma le scene sono quelle del giorno prima!
Finalmente alle 14 arriviamo a Tallinn e un'oretta dopo andiamo nel centro della città con la navetta, per farci una bella passeggiata.
Ad un certo punto esce persino il sole.
Tallinn è piccolina ma molto carina. Il centro storico, suddiviso in una parte bassa e una alta, sembra una bomboniera, piena di negozi di souvenir (che in estone si dice "suveniirid").
I turisti sono ovunque (pieno di italiani!) e gli abitanti del posto si riconoscono solo perché sono "mascherati".
Dopo aver fatto un bel giretto e comprato qualche piccolo ricordo, ci fermiamo a bere qualcosa in un pub tipico, dotato di riscaldamento all'aperto e coperte a disposizione degli avventori: cosa non si fa per stare fuori!
Terminata la visita, torniamo in nave, dove ci aspetta un'altra bella serata.
Video (solo per i miei amici su Facebook): http://www.facebook.com/video/video.php?v=10150200549081827


Giorno 4: San Pietroburgo (Russia), 17 maggio 2011

Ed eccoci in Russia!
Per poter scendere a terra abbiamo dovuto comprare un'escursione in modo da ottenere gratuitamente il visto di gruppo.
La nostra guida, Ludmilla, è veramente molto simpatica e preparata e in circa 9 ore ci ha fatto vedere e raccontato praticamente tutto della città. Alla fine siamo così saturi che non vediamo l'ora di tornare in nave!
Abbiamo attraversato in lungo e in largo il centro, visitato l'Hermitage, la Fortezza con la Chiesa di Pietro e Paolo, la Chiesa della Resurrezione, fatto le foto vicino alle colonne rostrate e alla Nieva, mangiato in un ristorante tipico galleggiante.
» stata una visita molto interessante, benché l'impressione generale che ne ho avuto è stata quella di una città triste, in cui si accostano bellissimi palazzi e orrendi casermoni, belle macchine e altre che sembrano uscite dagli anni '60.
Una cosa curiosa è che ovunque, dalla dogana ai negozi di souvenir, dalle biglietterie alle guardie di controllo nei musei, lavoravano solo donne!
Gli unici uomini che abbiamo visto lavorare, oltre all'autista del nostro bus, erano venditori ambulanti di souvenir e un ragazzo giovane nel ristorante.
Prima di tornare in nave abbiamo fatto una sosta in un enorme negozio di souvenir con tantissime cose decorate a mano. Abbiamo comprato matriosche, icone e uova decorate in quantità. In più mi sono presa un bel fermaglio per i capelli (praticamente unico souvenir per me di questo viaggio oltre una maglietta in nave).
Al ritorno in nave siamo sfiniti e per una volta decidiamo di saltare il teatro in modo da tornare in forma per il resto della serata.
» stata senza dubbio la giornata più impegnativa.
Video (solo per i miei amici su Facebook): http://www.facebook.com/video/video.php?v=10150195363506827


Giorno 5: Helsinki (Finlandia), 18 maggio 2011

Alle 12 attracchiamo a Helsinki. Prima di arrivare navighiamo tra le isolette vicino al porto, mentre a bordo pranziamo (un po' in anticipo), in modo da essere pronti per la nostra passeggiata.
La giornata inizialmente si presenta bene, per poi inscurirsi un po', ma poi il vento si porta via le nuvole e fa piacere stare sotto il sole.
Una volta scesi a terra abbiamo preso la navetta per il centro e poi ci siamo incamminati a piedi. Abbiamo visto il municipio, il mercatino del porto, la cattedrale ortodossa, la cattedrale luterana, la stazione. Abbiamo anche visitato una stazione della metro e un centro commerciale, poi ci siamo seduti ad un pub a bere qualcosa. Infine abbiamo terminato la nostra passeggiata in un parco.
Helsinki ci è piaciuta molto. » la classica cittadina europea moderna. Si fa fatica ad immaginare il freddo e il buio che c'è d'inverno!
Al ritorno in nave nel ristorante Taurus c'è stata la serata italiana.
Qui trovate il video: http://www.facebook.com/video/video.php?v=10150201350401827 (solo per i miei amici su Facebook).

Giorno 6: Stoccolma (Svezia), 19 maggio 2011

Arriviamo a Stoccolma di mattina. Questa sosta sarà bella lunga.
Dopo aver fatto colazione, scendiamo a terra e con la navetta raggiungiamo il centro della città.
Il cielo è scuro e non promette nulla di buono e, infatti, come arriviamo in città inizia a piovigginare.
La navetta ci fa scendere un po' prima della fermata vera e propria poiché ha un piccolo incidente con una macchina ad un semaforo, che abbiamo visto in diretta!
Senza perdere tempo, con la cartina in mano, ci dirigiamo subito a piedi al Museo Vasa, al cui interno è tenuto un galeone, appunto chiamato Vasa, che è stato recuperato dalle acque delle mare poco fuori dal porto, dove era affondato durante il suo viaggio inaugurale nel 1628. La nave rimase sul fondo del mare fino al 1961, quando venne recuperata e si iniziò il restauro. Il Museo Vasa è stato aperto nel 1990.
Subito dopo la visita, facciamo un po' di shopping (devo dire che il negozio di souvenir del Vasa è il migliore che abbiamo trovato in tutto il viaggio!).
Quando finalmente usciamo dal museo c'è il sole.
Ci sono ancora nuvoloni all'orizzonte, ma alla fine il tempo si ristabilisce e la giornata diventa abbastanza calda.
Ci incamminiamo di nuovo verso il centro: la Gamla Stan (la città vecchia), dove facciamo una bella passeggiata. Vediamo il palazzo reale (da fuori, c'era una fila lunghissima). Visitiamo il museo Nobel (interessantissimo!). E mangiamo qualcosa nella piazza di fronte, sotto il sole.
Poi facciamo un giro nella città vecchia dove ci sono un sacco di negozi di souvenir e scorci suggestivi (vedrete le foto più avanti).
Verso le 17 si torna in nave.
Dopo aver lasciato il porto, inizia la lunga navigazione nel fiordo, che dura diverse ore fin oltre il tramonto, durante la quale abbiamo potuto ammirare le bellezze naturali e abbiamo fatto "amicizia" con dei gabbiani!
Video (solo per i miei amici su Facebook): http://www.facebook.com/video/video.php?v=10150212566681827
http://www.facebook.com/video/video.php?v=10150212594266827


Giorno 7: navigazione, 20 maggio 2011

L'ultimo giorno a bordo della nave scorre piacevolmente. Il mare è calmo come l'olio. Dopo esserci dedicati alle solite attività rilassanti (prendere il sole, andare in palestra, mangiare, vedere gli altri che perdono al casinò), all'arrivo della sera, dopo lo spettacolo a teatro e prima di andare al ristorante riusciamo finalmente a scattare delle belle foto del tramonto.


Giorno 8: Copenaghen (Danimarca), 21 maggio 2011

Alle 8 del mattino la Costa Luminosa attracca nel porto di Copenaghen: è il nostro arrivederci a questa bellissima nave.
Ma la nostra vacanza non è ancora finita!
Prima di andare in aeroporto, abbiamo fatto una splendida escursione, che ci ha portato a visitare la bellissima città di Copenaghen in una giornata soleggiata.
Un ultimo sguardo al Baltico e poi via: si torna a casa!
Video (solo per i miei amici su Facebook): http://www.facebook.com/video/video.php?v=10150212627976827


© Rita Carla Francesca Monticelli © Rita Carla Francesca Monticelli © Rita Carla Francesca Monticelli © Rita Carla Francesca Monticelli © Rita Carla Francesca Monticelli