\\ Blog Home : Articolo : Stampa
Curiosity: a pochi giorni dall'atterraggio su Marte
Di Carla (del 02/08/2012 @ 12:14:57, in Scienza, linkato 2878 volte)

© NASA/JPL Caltech
Il prossimo lunedì sarà un giorno veramente speciale. Il Mars Science Laboratory chiamato Curiosity atterrerà su Marte intorno alle 7.30 del mattino (ora italiana). Si tratta di un rover laboratorio inviato dalla NASA lo scorso 26 novembre 2011 e che, dopo aver viaggiato nello spazio per tutti questi mesi, si trova già nell'orbita marziana in attesa di iniziare la manovra di atterraggio.
Il rover lungo circa 3 metri e con una massa di 900 kg è il più grande finora inviato sul pianeta rosso e a differenza dei precedenti, il Sojourner e i due rover gemelli Opportunity (tuttora in attività dopo oltre 3000 sol, cioè giorni marziani, oltre 9 anni terrestri) e Spirit, non è dotato di un sistema di alimentazione a pannelli solari, bensì presenta un piccolo reattore nucleare che gli fornirà l'energia per 668 sol (circa 686 giorni terresti), dopodiché smetterà di funzionare. In questo lasso di tempo avrà un bel po' di lavoro da fare, grazie al sofisticato laboratorio che porta al suo interno e alla capacità di muoversi agevolmente per lunghe distanze sul suolo marziano.
La sua missione è analizzare grandi quantità di campioni di terreno e di roccia, per permetterci di sapere di più su questo pianeta tanto vicino e tanto simile alla Terra e per scoprire eventuali prove sulla capacità, presente e passata, di Marte di ospitare la vita.
L'atterraggio previsto per il 6 agosto avverrà nell'enorme cratere Gale (154 km di diametro), situato nell'emisfero meridionale di Marte, ma non molto lontano dall'equatore. La sua peculiarità è di essere una zona a una altitudine molto bassa, che nel tempo ha sicuramente raccolto una grande quantità di materiale, portata dall'acqua milioni di anni fa, quando essa era presente allo stato liquido sulla superficie del pianeta (cosa non possibile nelle condizioni di pressione attuali dell'atmosfera marziana).
La NASA afferma che questa missione avrà anche lo scopo di fungere da precursore di future missioni su Marte con equipaggio umano.

Personalmente attendo con ansia l'arrivo di Curiosity su Marte. In tempi non sospetti, due anni prima che la missione partisse, avevo partecipato per divertimento all'iniziativa del sito Mars Explorarion Program, che invitava le persone a inserire il proprio nome, che sarebbe stato inviato insieme al rover (ancora non se ne conosceva il nome) sul pianeta rosso. Vi mostro il certificato di partecipazione che mi avevano dato.

Al di là di questo, sono sempre stata affascinata da Marte, da quando il primo rover Sojourner aveva inviato delle bellissime foto del pianeta negli anni 90. Recentemente, come sapete, questo interesse verso il pianeta rosso ha fornito l'ispirazione per il mio romanzo a puntate "Deserto rosso" e ciò è senza dubbio un altro motivo di interesse, poiché una qualche rilevante scoperta scientifica che avvenisse prima della pubblicazione delle ultime puntate potrebbe magari avere un'influenza su di esse.

E voi non siete curiosi di sapere come andrà l'atterraggio di Curiosity?
Se lo siete, vi invito a collegarvi al sito di NASA TV lunedì mattina per seguire in diretta le fasi dell'atterraggio. Vista l'attuale posizione di Marte rispetto alla Terra, le immagini ci arriveranno con circa 14 minuti di ritardo, mentre l'intera procedura di atterraggio ne durerà solo 7.
Potete anche seguire l'evento su Facebook e Twitter.
Sfortunatamente proprio il 6 agosto non sarò a casa, perché sarò nel bel mezzo di una vacanza programmata più di un anno fa (una sola parola: Olimpiadi!). Mi dovrò quindi accontentare di quello che propone la TV. Un po' mi dispiace, ma sono certa che al mio ritorno vedrò di aggiornarmi. Di sicuro invidio i newyorkesi che seguiranno l'evento nel maxischermo a Time Square!
Nel frattempo il conto alla rovescia continua...